I Sonetti – The Sonnets (90/154)

William Shakespeare.- I Sonetti - The Sonnets

90 di 154 – 90 of 154

I Sonetti  (Sonnets) sono poesie d’amore dedicate in gran parte a un giovane amico e patrono del poeta (1-126) e a una donna dai capelli o dall’incarnato scuro di cui i due amici si contendono i favori (127-154). Ad essi è congiunto A Lover’s Complaint Lamento dell’amante (il sesso è imprecisato nell’espressione inglese come in quella italiana), dove è di scena una meschinetta sedotta con una lunga perorazione suasiva da un giovane rubacuori, quindi crudelmente abbandonata.

Introduzione ai sonetti

******

The Sonnets are love poems dedicated largely to a young friend and patron of the poet (1-126) and to a woman with dark hair or complexion whose two friends compete for favors (127-154 ). It is joined to them by A Lover’s Complaint or Lament of the lover, where a petty girl is on stage seduced with a long persuasive plea by a young heartthrob, therefore cruelly abandoned.

I Sonetti – The Sonnets
  • I Sonetti – Introduzione

    I Sonetti – Introduzione

    I Sonetti  (Sonnets) sono poesie d’amore dedicate in gran parte a un giovane amico e patrono del poeta (1-126) e …
  • Sonetto 1 – Sonnet 1

    Sonetto 1 – Sonnet 1

    Alle meraviglie del creato noi chiediam progenie — From fairest creatures we desire increase.  Leggi e ascolta Alle meraviglie del …
  • Sonetto 2 – Sonnet 2

    Sonetto 2 – Sonnet 2

    Quando quaranta inverni avranno aggredito la tua fronte — When forty winters shall beseige thy brow, Leggi e ascolta Quando …
  • Sonetto 3 – Sonnet 3

    Sonetto 3 – Sonnet 3

    Guardati allo specchio e di’ al volto che vedi — Look in thy glass, and tell the face thou viewest …
  • Sonetto 4 – Sonnet 4

    Sonetto 4 – Sonnet 4

    Prodiga grazia, perché spendi — Unthrifty loveliness, why dost thou spend Leggi e ascolta Prodiga grazia, perché spendi solo per …
  • Sonetto 5 – Sonnet 5

    Sonetto 5 – Sonnet 5

    Quelle ore che con delicato lavoro plasmarono — Those hours, that with gentle work did frame.  Leggi e ascolta Quelle …
  • Sonetto 6 – Sonnet 6

    Sonetto 6 – Sonnet 6

    Non lasciare quindi che l’aspra mano dell’inverno. — Then let not winter’s ragged hand deface.  Leggi e ascolta Non lasciare …
  • Sonetto 7 – Sonnet 7

    Sonetto 7 – Sonnet 7

    Guarda: quando ad oriente la regale luce. — Lo! in the orient when the gracious light.  Leggi e ascolta Guarda: …
  • Sonetto 8 – Sonnet 8

    Sonetto 8 – Sonnet 8

    Tu che sei sol musica, perché l’ascolti con disdegno? — Music to hear, why hear’st thou music sadly? Leggi e …
  • Sonetto 9 – Sonnet 9

    Sonetto 9 – Sonnet 9

    È per paura di inumidire gli occhi di una vedova. — Is it for fear to wet a widow’s eye. …
  • Sonetto 10 – Sonnet 10

    Sonetto 10 – Sonnet 10

    È infamia il tuo negare amore verso gli altri. — For shame! deny that thou bear’st love to any,  Leggi …
  • Sonetto 11 – Sonnet 11

    Sonetto 11 – Sonnet 11

    Quel che invecchiando devi lasciar nel tempo. — As fast as thou shalt wane, so fast thou growest.  Leggi e …
  • Sonetto 12 – Sonnet 12

    Sonetto 12 – Sonnet 12

    Quando seguo l’ora che batte il passar del tempo. — When I do count the clock that tells the time.  …
  • Sonetto 13 – Sonnet 13

    Sonetto 13 – Sonnet 13

    Oh, se tu fossi tuo! Ma amore, tu non sarai. — O, that you were yourself! but, love, you are.  …
  • Sonetto 14 – Sonnet 14

    Sonetto 14 – Sonnet 14

    Io non traggo i miei giudizi dalle stelle. — Not from the stars do I my judgment pluck.  Leggi e …
  • Sonetto 15 – Sonnet 15

    Sonetto 15 – Sonnet 15

    Quando penso che ogni cosa che nasce. — When I consider every thing that grows.  Leggi e ascolta Quando penso …
  • Sonetto 16 – Sonnet 16

    Sonetto 16 – Sonnet 16

    Ma perché non trovi tu un modo più possente. — But wherefore do not you a mightier way.  Leggi e …
  • Sonetto 17 – Sonnet 17

    Sonetto 17 – Sonnet 17

    Chi crederà ai miei versi nei tempi che verranno. — Who will believe my verse in time to come.  Leggi …
  • Sonetto 18 – Sonnet 18

    Sonetto 18 – Sonnet 18

    Dovrei paragonarti a un giorno d’estate? — Shall I compare thee to a summer’s day?.  Leggi e ascolta Dovrei paragonarti …
  • Sonetto 19 – Sonnet 19

    Sonetto 19 – Sonnet 19

    Tempo divoratore, spunta gli artigli al leone. — Devouring Time, blunt thou the lion’s paws.  Leggi e ascolta Tempo divoratore, …
  • Sonetto 20 – Sonnet 20

    Sonetto 20 – Sonnet 20

    Viso femmineo che Natura di sua man dipinse — A woman’s face with Nature’s own hand painted.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 21 – Sonnet 21

    Sonetto 21 – Sonnet 21

    Io non sono come quella Musa — So is it not with me as with that Muse.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 22 – Sonnet 22

    Sonetto 22 – Sonnet 22

    Lo specchio non mi convincerà che sono vecchio — My glass shall not persuade me I am old.  Leggi e …
  • Sonetto 23 – Sonnet 23

    Sonetto 23 – Sonnet 23

    Come un pessimo attore in scena. As an unperfect actor on the stage.  Leggi e ascolta Come un pessimo attore …
  • Sonetto 24 – Sonnet 24

    Sonetto 24 – Sonnet 24

    Il mio occhio si è fatto pittore ed ha fissato. Mine eye hath play’d the painter and hath stell’d.  Leggi …
  • Sonetto 25 – Sonnet 25

    Sonetto 25 – Sonnet 25

    Chi è in favore delle proprie stelle. Let those who are in favour with their stars.  Leggi e ascolta Chi …
  • Sonetto 26 – Sonnet 26

    Sonetto 26 – Sonnet 26

    Signore del mio amore il cui merito ha legato. Lord of my love, to whom in vassalage.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 27 – Sonnet 27

    Sonetto 27 – Sonnet 27

    Consunto da fatica, corro presto a letto. Weary with toil, I haste me to my bed.  Leggi e ascolta Consunto …
  • Sonetto 28 – Sonnet 28

    Sonetto 28 – Sonnet 28

    Come posso ritrovare la mia pace. How can I then return in happy plight.  Leggi e ascolta Come posso ritrovare …
  • Sonetto 29 – Sonnet 29

    Sonetto 29 – Sonnet 29

    Quando inviso alla fortuna e agli uomini. When, in disgrace with fortune and men’s eyes.  Leggi e ascolta Quando inviso …
  • Sonetto 30 – Sonnet 30

    Sonetto 30 – Sonnet 30

    Quando inviso alla fortuna e agli uomini. When, in disgrace with fortune and men’s eyes.  Leggi e ascolta Quando all’appello …
  • Sonetto 31 – Sonnet 31

    Sonetto 31 – Sonnet 31

    Prezioso mi è il tuo cuore per tutti i cuori. Thy bosom is endeared with all hearts.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 32 – Sonnet 32

    Sonetto 32 – Sonnet 32

    Se vivrai oltre la fine dei miei giorni. If thou survive my well-contented day.  Leggi e ascolta Se vivrai oltre …
  • Sonetto 33 – Sonnet 33

    Sonetto 33 – Sonnet 33

    Quante volte ho visto un raggiante mattino. Full many a glorious morning have I seen.  Leggi e ascolta Quante volte …
  • Sonetto 34 – Sonnet 34

    Sonetto 34 – Sonnet 34

    Perché mi promettesti una splendida giornata. Why didst thou promise such a beauteous day.  Leggi e ascolta Perché mi promettesti …
  • Sonetto 35 – Sonnet 35

    Sonetto 35 – Sonnet 35

    Non ti angosciare più per quello che hai commesso. No more be grieved at that which thou hast done.  Leggi …
  • Sonetto 36 – Sonnet 36

    Sonetto 36 – Sonnet 36

     Lascia ch’io confessi che dobbiamo separarci. Let me confess that we two must be twain.  Leggi e ascolta Lascia ch’io …
  • Sonetto 37 – Sonnet 37

    Sonetto 37 – Sonnet 37

    Come un vegliardo padre si diletta. As a decrepit father takes delight.  Leggi e ascolta Come un vegliardo padre si …
  • Sonetto 38 – Sonnet 38

    Sonetto 38 – Sonnet 38

    Come può mancare di soggetto la mia Musa. How can my Muse want subject to invent.  Leggi e ascolta Come …
  • Sonetto 39 – Sonnet 39

    Sonetto 39 – Sonnet 39

    Come posso cantare equamente i tuoi meriti. O, how thy worth with manners may I sing.  Leggi e ascolta Come …
  • Sonetto 40 – Sonnet 40

    Sonetto 40 – Sonnet 40

    Prendi ogni mio amore, amor mio, sì, prendili tutti. Take all my loves, my love, yea, take them all.  Leggi …
  • Sonetto 41 – Sonnet 41

    Sonetto 41 – Sonnet 41

    Quei piacevoli peccati che tua libertà commette. Those petty wrongs that liberty commits.  Leggi e ascolta Quei piacevoli peccati che …
  • Sonetto 42 – Sonnet 42

    Sonetto 42 – Sonnet 42

    Che tu abbia lei non è tutto il mio tormento. That thou hast her, it is not all my grief.  …
  • Sonetto 43 – Sonnet 43

    Sonetto 43 – Sonnet 43

    Quando ho gli occhi chiusi essi vedon meglio. When most I wink, then do mine eyes best see.  Leggi e …
  • Sonetto 44 – Sonnet 44

    Sonetto 44 – Sonnet 44

    Quando ho gli occhi chiusi essi vedon meglio. When most I wink, then do mine eyes best see.  Leggi e …
  • Sonetto 45 – Sonnet 45

    Sonetto 45 – Sonnet 45

    Gli altri, aria leggera e fuoco purificatore. The other two, slight air and purging fire.  Leggi e ascolta Gli altri, …
  • Sonetto 46 – Sonnet 46

    Sonetto 46 – Sonnet 46

    I miei occhi e il cuore sono in conflitto estremo. Mine eye and heart are at a mortal war.  Leggi …
  • Sonetto 47 – Sonnet 47

    Sonetto 47 – Sonnet 47

    I miei occhi e il cuore son venuti a patti. Betwixt mine eye and heart a league is took.  Leggi …
  • Sonetto 48 – Sonnet 48

    Sonetto 48 – Sonnet 48

    Quanto fui prudente prima di partire. How careful was I, when I took my way.  Leggi e ascolta Quanto fui …
  • Sonetto 49 – Sonnet 49

    Sonetto 49 – Sonnet 49

    Per quel giorno, se mai verrà quel giorno. Against that time, if ever that time come.  Leggi e ascolta Per …
  • Sonetto 50 – Sonnet 50

    Sonetto 50 – Sonnet 50

    Come mi è penoso continuare nel cammino. How heavy do I journey on the way.  Leggi e ascolta Come mi …
  • Sonetto 51 – Sonnet 51

    Sonetto 51 – Sonnet 51

    Perciò l’amor mio scusi la colpa d’esser lento. Thus can my love excuse the slow offence.  Leggi e ascolta Perciò …
  • Sonetto 52 – Sonnet 52

    Sonetto 52 – Sonnet 52

    Io sono come il ricco cui chiave benedetta. So am I as the rich, whose blessed key.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 53 – Sonnet 53

    Sonetto 53 – Sonnet 53

    Qual è la tua natura, di che mai sei fatto. What is your substance, whereof are you made.  Leggi e …
  • Sonetto 54 – Sonnet 54

    Sonetto 54 – Sonnet 54

    Quanto ancor più bella sembra la bellezza. O, how much more doth beauty beauteous seem.  Leggi e ascolta Quanto ancor …
  • Sonetto 55 – Sonnet 55

    Sonetto 55 – Sonnet 55

    Né marmo, né aurei monumenti di principi. Not marble, nor the gilded monuments.  Leggi e ascolta Né marmo, né aurei …
  • Sonetto 56 – Sonnet 56

    Sonetto 56 – Sonnet 56

    Dolce amore, rianima la tua forza, non sia. Sweet love, renew thy force; be it not said.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 57 – Sonnet 57

    Sonetto 57 – Sonnet 57

    Essendo schiavo tuo, che altro potrei fare. Being your slave, what should I do but tend.  Leggi e ascolta Essendo …
  • Sonetto 58 – Sonnet 58

    Sonetto 58 – Sonnet 58

    Vieti quel Dio che primo a te mi rese schiavo. That god forbid that made me first your slave.  Leggi …
  • Sonetto 59 – Sonnet 59

    Sonetto 59 – Sonnet 59

    Se nulla è veramente nuovo, ma ciò che è. If there be nothing new, but that which is.  Leggi e …
  • Sonetto 60 – Sonnet 60

    Sonetto 60 – Sonnet 60

    Come le onde si susseguono verso la pietrosa riva. Like as the waves make towards the pebbled shore.  Leggi e …
  • Sonetto 61 – Sonnet 61

    Sonetto 61 – Sonnet 61

    Sei tu a voler che la tua immagine tenga aperte. Is it thy will thy image should keep open.  Leggi …
  • Sonetto 62 – Sonnet 62

    Sonetto 62 – Sonnet 62

    Peccato di vanità domina i miei occhi. Sin of self-love possesseth all mine eye.  Leggi e ascolta Peccato di vanità …
  • Sonetto 63 – Sonnet 63

    Sonetto 63 – Sonnet 63

    Per quando il mio amor sarà come or son’io. Against my love shall be, as I am now.  Leggi e …
  • Sonetto 64 – Sonnet 64

    Sonetto 64 – Sonnet 64

    Quando vidi sfigurato dall’atroce mano del Tempo. When I have seen by Time’s fell hand defaced.  Leggi e ascolta Quando …
  • Sonetto 65 – Sonnet 65

    Sonetto 65 – Sonnet 65

    Se bronzo, pietra, terra e mare sconfinato. Since brass, nor stone, nor earth, nor boundless sea.  Leggi e ascolta Se …
  • Sonetto 66 – Sonnet 66

    Sonetto 66 – Sonnet 66

    Stanco di tanti eventi, pace alla morte invoco. Tired with all these, for restful death I cry.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 67 – Sonnet 67

    Sonetto 67 – Sonnet 67

    Ma perché dovrebbe vivere fra la corruzione. Ah! wherefore with infection should he live.  Leggi e ascolta Ma perché dovrebbe …
  • Sonetto 68 – Sonnet 68

    Sonetto 68 – Sonnet 68

    È quindi il viso suo l’epitome del passato. Thus is his cheek the map of days outworn.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 69 – Sonnet 69

    Sonetto 69 – Sonnet 69

    Quanto di te vede l’occhio del mondo. Those parts of thee that the world’s eye doth view.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 70 – Sonnet 70

    Sonetto 70 – Sonnet 70

    Che tu sia biasimato non sarà tua colpa. That thou art blamed shall not be thy defect.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 71 – Sonnet 71

    Sonetto 71 – Sonnet 71

    Quando sarò morto, soffoca il tuo pianto. No longer mourn for me when I am dead.  Leggi e ascolta Quando …
  • Sonetto 72 – Sonnet 72

    Sonetto 72 – Sonnet 72

    Per tema che il mondo ti costringa a dire. O, lest the world should task you to recite.  Leggi e …
  • Sonetto 73 – Sonnet 73

    Sonetto 73 – Sonnet 73

    In me tu vedi quel periodo dell’anno. That time of year thou mayst in me behold.  Leggi e ascolta In …
  • Sonetto 74 – Sonnet 74

    Sonetto 74 – Sonnet 74

    Ma non crucciarti: quando quel fatale arresto. But be contented: when that fell arrest.  Leggi e ascolta Ma non crucciarti: …
  • Sonetto 75 – Sonnet 75

    Sonetto 75 – Sonnet 75

    Tu sei ai miei pensieri come il pane alla vita. So are you to my thoughts as food to life.  …
  • Sonetto 76 – Sonnet 76

    Sonetto 76 – Sonnet 76

    Perché il mio verso è sì spoglio di moderni orpelli. Why is my verse so barren of new pride.  Leggi …
  • Sonetto 77 – Sonnet 77

    Sonetto 77 – Sonnet 77

    Lo specchio ti dirà come si logori la tua bellezza. Thy glass will show thee how thy beauties wear.  Leggi …
  • Sonetto 78 – Sonnet 78

    Sonetto 78 – Sonnet 78

    Ti ho invocato così spesso come Musa. So oft have I invoked thee for my Muse.  Leggi e ascolta Ti …
  • Sonetto 79 – Sonnet 79

    Sonetto 79 – Sonnet 79

    Finché fui il solo a ricorrere al tuo aiuto. Whilst I alone did call upon thy aid.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 80 – Sonnet 80

    Sonetto 80 – Sonnet 80

    Quanta umiliazione provo quando scrivo. O, how I faint when I of you do write.  Leggi e ascolta Quanta umiliazione …
  • Sonetto 81 – Sonnet 81

    Sonetto 81 – Sonnet 81

    Sia ch’io viva per scriver la tua epigrafe. Or I shall live your epitaph to make.  Leggi e ascolta Sia …
  • Sonetto 82 – Sonnet 82

    Sonetto 82 – Sonnet 82

    È vero, non sei sposato alla mia musa. I grant thou wert not married to my Muse.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 83 – Sonnet 83

    Sonetto 83 – Sonnet 83

    Mai mi accorsi che tu mancassi di colore. I never saw that you did painting need.  Leggi e ascolta Mai …
  • Sonetto 84 – Sonnet 84

    Sonetto 84 – Sonnet 84

    Chi il meglio di te dice, non può dir di più. Who is it that says most? which can say …
  • Sonetto 85 – Sonnet 85

    Sonetto 85 – Sonnet 85

    La mia zittita Musa con dignità sta quieta. My tongue-tied Muse in manners holds her still.  Leggi e ascolta La …
  • Sonetto 86 – Sonnet 86

    Sonetto 86 – Sonnet 86

    Fu la gonfia maestosa vela del suo possente verso. Was it the proud full sail of his great verse.  Leggi …
  • Sonetto 87 – Sonnet 87

    Sonetto 87 – Sonnet 87

    Addio! Sei troppo caro per tenerti ancora. Farewell! thou art too dear for my possessing.  Leggi e ascolta Addio! Sei …
  • Sonetto 88 – Sonnet 88

    Sonetto 88 – Sonnet 88

    Quando avrai deciso di non stimarmi più. When thou shalt be disposed to set me light.  Leggi e ascolta Quando …
  • Sonetto 89 – Sonnet 89

    Sonetto 89 – Sonnet 89

    Di’ che mi lasciasti per qualche mio difetto. Say that thou didst forsake me for some fault.  Leggi e ascolta …
  • Sonetto 90 – Sonnet 90

    Sonetto 90 – Sonnet 90

    Di’ che mi lasciasti per qualche mio difetto. Say that thou didst forsake me for some fault.  Leggi e ascolta …

Sonnets sono poesie d’amore dedicate in gran parte a un giovane amico e patrono del poeta (1-126) e a una donna dai capelli o dall’incarnato scuro di cui i due amici si contendono i favori (127-154). Ad essi è congiunto A Lover’s Complaint Lamento dell’amante (il sesso è imprecisato nell’espressione inglese come in quella italiana), dove è di scena una meschinetta sedotta con una lunga perorazione suasiva da un giovane rubacuori, quindi crudelmente abbandonata. Sicché l’“amante” del titolo sembrerebbe essere la donna, sebbene il poemetto contenga anche il lamento (falso) con cui il corteggiatore fa breccia nel cuore della poverina. Ciò conserva al titolo una dose di ambiguità.
Nell’ultimo decennio del 1500 si era avuta nell’Inghilterra elisabettiana una fioritura di raccolte di sonetti, inaugurata da Philip Sidney (Astrophel and Stella, 1591) e proseguita da Samuel Daniel (Delia, 1592), Thomas Lodge (Phillis, 1593), Edmund Spenser  (Amoretti, 1595) e altri. Sia la raccolta di Daniel che quella di Lodge facevano seguire a un gruppo di sonetti un componimento più lungo intitolato “complaint”, quello di Daniel nella stessa forma strofica (la “rhyme royal”) del Lover’s Complaint di Shakespeare. Gli Amoretti di Spenser erano anch’essi conclusi da un lungo poemetto, l’incantevole Epithalamion, in cui il poeta festeggiava le sue nozze con l’amata, felice conclusione dei suoi “amoretti”.

PirandelloWeb